bici elettriche

Bici elettrica o monopattino? Cosa scegliere per brevi spostamenti in città

Le bici elettriche

Le bici elettriche sono delle vere e proprie biciclette caratterizzate dall’ avere un motore che permette la pedalata assistita. Questo significa che il motore deve essere azionato dal movimento dei pedali, ma funziona solo fino a quando non si raggiunge e supera una velocità di 25 km all’ora. Oltre questo valore, infatti, il motore termina la sua azione e la bicicletta si muove solo grazie alla pedalata e quindi alla forza muscolare del ciclista. E’ per tutti questi motivi che è completamente sbagliato pensare che le biciclette elettriche siano come dei piccoli motorini ed infatti non sottostanno neppure alle loro norme del codice stradale.

Negli ultimi anni le vendite sono notevolmente aumentate perchè sono un mezzo di trasporto davvero ideale per muoversi in città. I principali utilizzatori sono le persone di età avanzata o con qualche problema fisico che limita in parte la capacità di sforzo, così come tutte quelle persone che vogliono spostarsi, ma senza fare troppa fatica. Le batterie, infatti, permettono di compiere anche 90 km con una sola ricarica, perciò permettono di muoversi tranquillamente in città, senza la paura di restare a piedi. Hanno il vantaggio, poi, che si può decidere se utilizzarle con il motore o a pedali. Negli ultimi anni, poi, si sono diffuse anche le e-bike pieghevoli, ideali per chi deve spostarsi con i mezzi pubblici o, una volta arrivato al lavoro, non ha la possibilità di lasciare il mezzo in un parcheggio custodito.

Il monopattino

monopattinoIl monopattino è un vero e proprio mezzo di trasporto di ultima generazione che sta attirando sempre più persone e non solo i ragazzini. Innanzitutto si deve distinguere tra i monopattini manuali che presuppongono la spinta e l’accelerazione grazie all’azione muscolare del suo rider e quelli elettrici che funzionano, invece, tramite l’azione di un motore. Questi ultimi hanno assunto così tanta rilevanza nel traffico soprattutto cittadino che il governo è dovuto intevenire per regolarne il loro uso.

Possono raggiungere una velocità massima di 40 km all’ora, anche se molto dipende dalle condizioni stradali. I monopattini migliori devono essere stabili e robusti, pieghevoli e leggeri per poter essere trasportati con facilità, oltre che montare delle ruote di grandi dimensioni per raggiungere maggiori velocità, riuscire ad attraversare anche i percorsi più scoscesi e impervi. Sono facili da guidare, anche se potrebbe sembrare il contrario, e non è per nulla complesso rimanere in equilibrio. Per chi poi ha più paura o pensa di sentirsi in difficoltà, sono disponibili delle versioni con sedile e manubrio.

Cosa scegliere per spostarsi in città: la bicicletta elettrica o il monopattino

Si tratta di una domanda che forse in molti si sono fatti, soprattutto nel momento in cui dovevano effettuare l’acquisto. Naturalmente in parte la risposta è soggettiva, ma vi sono comunque degli aspetti validi in maniera univoca. La bicicletta elettrica è sicuramente più stabile, robusta e versatile e adatta anche a persone di una certa età. Inoltre permette più facilmente il trasporto di piccoli oggetti (praticamente tutte hanno almeno un cestino agganciato al manubrio!) e può essere utilizzata anche su strade e percorsi non perfetti e in presenza di altri veicoli a motore in transito. Richiede però una maggiore manutenzione rispetto al monopattino, ha un costo più elevato e anche il suo peso e l’ingombro sono sfavorevoli.

Il monopattino elettrico, invece, è molto più comodo e leggero, maneggevole e pratico da utilizzare. perciò può essere parcheggiato con più versatilità, anche sul posto di lavoro e trasportato sui mezzi pubblici (senza, tra l’altro, dover pagare un supplemento al biglietto di viaggio). Il prezzo di acquisto è più abordabile e, se utilizzato in maniera corretta, richiede una manutenzione estremamente ridotta. Ha però lo svantaggio di non essere utilizzabile su strade scoscese o molto dissestate, soprattutto se non si è molto pratici. Per quanto riguarda, invece, la durata della batteria, i tempi necessari per la sua ricarica completa e la velocità che si può raggiungere, sia per e-bike sia per monopattino, dipende da ogni singolo modello e marchio produttore. Indubbiamente sono due mezzi di trasporto comodi che permettono di superare i limiti del traffico intenso e le attese dei mezzi pubblici.

Write a Comment